Torna alla HomePage
 Vetrine Dove Mangiare Dove Dormire Ascolta la Radio News Eventi Forum Chat Login Logout
La Città
Comune
Amministr.
Storia
Note Geogr.
Numeri Utili

Turismo
La Cattedrale
Visita guidata
Cartolina

Parrocchie

Associazioni
Ass. Vogatori

Emigranti
Gli Illustri
Articoli


Redazione

DIREZIONE:
Sergio Pisani

REDATTORI:
Agostino Picicco - Alessandra Tomarchio - Marianna La Forgia - Angelo Guastadisegni - Diego de Ceglia - Onofrio Altomare

CORRISPONDENTI ESTERI:
SYDNEY (Giuseppe Illuzzi) - NEY YORK (Rocco Stellacci)

STAMPE:
Edizioni Dedalo (Bari)

PROGETTO GRAFICO:
La Piazza di Giovinazzo editrice

GRAFICA PUBBLICITARIA:
Rovescio Grafica (tel. 080.972.28.80)

MARKETING:
Roberto Russo (3475743873)


Menu principale
Home Page
Articoli
invia
archivio
argomenti

Annunci
Album immagini
Invia
Le più viste
Le migliori

Calendario eventi
Aggiungi un evento

Dove Mangiare
Dove Dormire
Forum
+ recenti
+ letti
+ attivi

Fun Games
Iscritti
Siti Partner
Top Membri
Vetrine

La Piazza di Giovinazzo
<

ARCHIVIO GIORNALE 1

ARCHIVIO GIORNALE 2

Per contatti: lapiazza@giovinazzo.it - TEL. FAX 080.3328521



Geo Visitors Map


La fotogallery


Clicca per ingrandire la foto

E-Mail
Nome Casella: 
senza '@giovinazzo.it'
Password:
Attiva nuova casella

 
ITINERARIO NEL CENTRO STORICO


Chiesa di San Domenico – Istituto Vittorio Emanuele
Nel 1704 sorse il grandioso convento dei Padri Domenicani.Soppresso nei 1809, divenne "Regio Ospizio Ferdinando I per le province di Bari ed Otranto" nel 1819. Parte integrante del complesso, la Chiesa di san Domenico. Progettata nel 1704, in stile neoclassico, dal padre domenicano Antonio Cantalupi, la fabbrica fu completata neI 1885. Vi sono tele dei settecenteschi pittori Giuseppe e Saverio de Musso di Giovinazzo. Di rilievo sono l’antico fonte battesimale e la cinquecentesca pala del San Felice in cattedra, opera di Lorenzo Lotto (1542), provenienti dalla distrutta e antichissima Chiesa di San Felice. Dal 1813 è stata elevata a parrocchia.














Municipio

















Arco Traiano
Si ammirano quattro colonne miliari del sec. II, aventi identico testo commemorativo dell’imperatore romano Nerva Traiano e capitelli medioevali. L’omonimo e caratteristico arco forse venne realizzato nel sec. XIV con l’intento di dare alla città antica un ingresso trionfale.




















Chiesa di S. Maria di Costantinopoli
Fu eretta sotto il titolo di S. Rocco nel 1528.
Essendo stata ivi costituita la confraternita di S. Maria di Costantinopoli nel 1598, da allora mutò denominazione. Bello è l’altare maggiore con il quadro della Vergine dell’Odegitria. Di grande suggestione è il dipinto raffigurante il S. Michele, opera del pittore seicentesco Carlo Rosa di Giovinazzo. Vi sono anche belle statue dedicate al S. Rocco e a Cristo orante nell’orto degli ulivi di proprietà del Comune. Buoni sono anche i settecenteschi dipinti dei de Musso e le statue dei SS. Medici opera di cartapestai leccesi del 1884. Sullo spigolo, a sinistra della facciata centrale, vi è lo stemma civico di S. Tommaso Apostolo, patrono di Giovinazzo. Mentre, a destra vi è la statua di pietra del S. Cristoforo eseguita dallo scultore giovinazzese Antonio Altieri nel 1763.













Dipinti dei de Musso
SS. Medici




Continua...